Il complesso abbaziale venne fondato nel 1471 da Pier Maria Rossi per il figlio Ugolino. L’interno è a navata unica, con due cappelle a destra. Il campanile e la sagrestia risalgono al XVII-XVIII. All’interno è conservata una splendida “Madonna col bambino” di Jacopo Loschi. Ad accogliere i visitatori sono i monaci che ancora oggi vi dimorano. A sorprendere è l’incredibile bellezza artistica del luogo: il complesso monastico, dalle originali linee quattrocentesche, ingloba anche un’antica chiesa romanica e si sviluppa attorno ad un pregevole chiostro di sapore rinascimentale. Sotto il porticato del chiostro si conserva l’antica campana con dedica di Pier Maria Rossi, mentre nella chiesa si può ammirare lo splendido affresco della “Madonna col Bambino” di Jacopo Loschi della fine del ‘400. Da segnalare sono il suggestivo Belvedere settecentesco, proteso sul torrente Parma e sugli orti e i vigneti curati dai frati, e le cantine sotterranee, oggetto di un recente intervento di restauro.